+39 0546 794296

info@nolpal.it

I nostri Orari
8:00AM - 6:00PM

SharePal

E' il nome del progetto (sviluppato fra il 2015 e il 2016 e ancora operativo) proposto da NolPal a tre produttori di beni di largo consumo nel settore food: Kimbo, Orogel e Cevico. Viene ritirato il parco pallet dei tre gruppi: i bancali idonei al riutilizzo vengono reimmessi nel ciclo logistico dell'interscambio, quelli non idonei destinati ad altri utilizzi. I tre gruppi non sono più proprietari di parchi pallet ma noleggiano e si scambiano EPAL ottimizzando tratte e vettori grazie a NolPal. La piattaforma informatica b2b.nolpal.it consente di tracciare e geolocalizzare i bancali. SharePal è stato analizzato secondo l'Eco Tool Conai (LCA semplificata: emergono saving del 75% nelle emissioni di gas serra e dell'80% nei consumi di energia ed acqua).

Infinity

Sperimentato all'interno di Share Point, è il nome del progetto che prevede la rigenerazione dei pallet non più idonei al circuito EPAL come bancali monouso; Infinity è applicato per qualsiasi tipo di contratto e di cliente (singolo o in condivisione con altri clienti) e interessa pallet provenienti da attività di noleggio oppure dal ritiro dei parchi pallet di proprietà di clienti che decidono di passare al noleggio di EPAL. Il 90% dei pallet ritirati come rifiuto (codice CER 150103) torna in servizio nelle medesime condizioni previa riparazione; il 10% resta rifiuto ma viene riciclato come materia prima per produrre blocchetti per produrre o riparare pallet EPAL. Fra il 2015 e il 2016 i pallet rigenerati come bancali 'one way' sono stati oltre 261.000 a fronte di 2,064 milioni di pallet movimentati e di 11.144 (0,54% su quelli movimentati) immessi come EPAL nuovi. Otto le aziende coinvolte, 98 i partner logistici coinvolti in tutt'Italia.

TPM2 Sibeg

E' il nome del progetto avviato in Sicilia e dimensionato appositamente per un ambito logistico tipico di un'isola priva di collegamenti stradali e ferroviari diretti con la penisola. Protagonisti NolPal, Sibeg produttrice di soft drink e Italkali produttrice di sale food e non food. Sibeg cede a NolPal il proprio parco pallet EPAL che viene selezionato e riconsegnato idoneo sotto forma di noleggio. Alle consegne dirette fra Sibeg e i retailer di merce pallettizzata segue il ritiro, non contestuale da parte dei vettori di soli carichi completi di due tepi: pallet conformi EPAL di prima scelta, destinati ai magazzini di Sibeg, pallet conformi EPAL di seconda scelta a Italkali. Di 230.000 pallet noleggiati a Sibeg, il 46% è riferito al rientro di trasportatori contrattualizzati da NolPal mentre il 25% da noleggi NolPal in arrivo da fuori isola.

Digipal

DigiPal è un innovativo progetto di gestione del pallet da interscambio mirato alla sostenibilità ambientale e all’innovazione tecnologica e informatica. DigiPal massimizza appieno le caratteristiche del pallet da interscambio riutilizzabile EPAL e grazie ad esso è possibile, nel ciclo di vita dello stesso, mitigare l’effetto serra, sottraendo all’ambiente un grande quantitativo di anidride carbonica. DigiPal (digitalizzazione del processo gestione totale dei pallet per il cliente Casillo) si basa quindi su EPAL a noleggio, ma la sua caratteristica principale è la totale integrazione dei sistemi informatici NolPal e Casillo, sfruttando le potenzialità dei singoli sistemi: quello di NolPal specializzato nella contabilità dei pallet e quello di Casillo centrato sui processi produttivi e di approvvigionamento just in time di tutte le aziende del gruppo. Questi i punti chiave del progetto: 1) riutilizzo totale dei pallet; 2) sostanziale riduzione dei viaggi di pallet vuoti grazie al coinvolgimento degli operatori logistici del cliente; 3) recupero e riutilizzo dei pallet EPAL non conformi, procedendo al loro ricondizionamento e all’immissione in nuove filiere che necessitano di pallet selezionati e di qualità standard, o in filiere che necessitano pallet one way (ovvero bancali recuperati non più idonei per l’interscambio e declassati come “a perdere”).

    

COME OPERIAMO

Scopri tutti i dettagli dei settori in cui operiamo e come lo facciamo.